• 1972 – Le origini. “Iris, pasta all’uovo”

    Nicola Acrisio Columbro era un agente di commercio sempre in giro per lavoro. Con mille idee e due passioni: la famiglia e la pasta fatta in casa di sua moglie Iris. Trovare in tavola i propri figli e il suo piatto di pasta preferito, era il momento migliore della giornata.
    Grazie agli insegnamenti delle tradizioni pastaie della nonna, Iris Ghiandoni aveva imparato fin da bambina a fare la sfoglia. Una sfoglia che, come da tradizione marchigiano-romagnola, risulta porosa, saporita e, soprattutto, sottile: ovvero il frutto di tanta “mattra e matarell” (madia e mattarello in dialetto locale), ma anche di lunghi viaggi in bicicletta per andare prendere gli ingredienti naturalmente biologici del tempo. Iris, infatti, aveva ben appreso che una pasta di qualità deriva sempre dalle farine macinate direttamente dai padroni del campo di grano e dalle uova genuine del contadino di fiducia.
    Fu così che, durante un pranzo domenicale in famiglia, Nicola Acrisio Columbro realizza di dover lasciare il suo lavoro per dedicarsi in tutto e per tutto alle sue passioni. Era il 1972 quando, sotto casa, nasce il primo negozio del Pastificio Columbro, “Iris – Pasta all’uovo”. Con un’unica semplice grande regola: “Ogni nostro prodotto deve poter essere mangiato dai miei figli”.

  • 1977 – Il biologico. “San.Ri”

    A distanza di pochi anni, Columbro intraprese un viaggio verso Bologna. Aveva saputo di San.Ri, un’associazione dedita alla diffusione di prodotti macrobiotici che sentiva la necessità di proporre e al proprio pubblico di riferimento una pasta sana, naturale e completamente biologica; in poche parole, una pasta di alta qualità che rispettasse in tutto e per tutto il benessere dell’uomo, del mangiare sano e dell’ambiente.
    La filosofia di San.Ri puntava dritto sulla sensibilizzazione del biologico, termine che, fino a quel momento, non era ancora così noto e conosciuto. E Nicola Acrisio Columbro, titolare di un pastificio che da sempre utilizza soltanto ingredienti in linea con la visione del marchio San.Ri, si propose come laboratorio di produzione di pasta artigianale con semole e uova provenienti da agricoltura biologica.
    L’arte e la tradizione della pasta fatta in casa con materie prime naturalmente biologiche erano già ampiamente nelle corde dell’azienda fanese. Un’altra idea vincente di Columbro, una nuova linea di pasta prodotta dalle sapienti mani di Iris Ghiandoni, moglie di Nicola. E dopo oltre un trentennio di apprezzamenti e crescita costante in tutta Italia ed Europa, il marchio di pasta biologica San.Ri diventa a tutti gli effetti di proprietà del Pastificio Columbro.

  • 1982 – Dal negozio al laboratorio. La nuova sede del Pastificio Columbro.

    In meno di un decennio, la bontà e gli apprezzamenti dei prodotti Iris – Pasta all’uovo e della pasta biologica targata San.Ri, iniziano a creare un passaparola e un’affluenza di clientela tali da superare di gran lunga le mani operose su “mattre e mattarei” presenti nel piccolo laboratorio a disposizione di Iris Ghiandoni.
    Nasce così la necessità di trasferire l’arte pastaia del Pastificio Columbro da sotto casa verso uno spazio più grande.
    Il nuovo laboratorio di 600mq permetteva, finalmente, di portare nelle case di più persone la pasta fatta in casa Columbro. La passione, le idee e i gusti di Nicola Columbro raggiungono, finalmente le tavole di famiglie che, ad ogni forchettata di pasta Columbro, vengono avvolte dalla bontà e dai sapori di una volta.
    Anche se gli spazi diventano più grandi, l’artigianalità e la genuinità di questa pasta così speciale, rimangono assolutamente intatte. Così come rimangono intatti i segreti della pasta Columbro che Iris, con sorriso e fierezza, ha gradevolmente trasmesso alle nuove massaie (come lei già conoscitrici dell’arte della sfoglia sottile, nel pieno rispetto della tradizione marchigiano-romagnola).

  • 1995 – In Europa. “Bontà di Fattoria”

    La qualità e la genuinità di San.Ri pasta biologica e IrisPasta all’uovo viene distribuita nei punti vendita di tutta Italia. La sfoglia sottile, associata agli ingredienti biologici e a un processo di lavorazione di alta qualità artigianale, diventa un must della pasta all’uovo.
    Arrivano le prime richieste anche dall’estero. Un pubblico di palati molto curiosi del nostro prodotto maggiormente riconosciuto a livello mondiale, ma non così abituati al sapore vero della pasta all’uovo. Fino a quel momento, Columbro era solito realizzare un impasto che comprendesse, nel pieno rispetto della tradizione pastaia, 7-8 uova per chilo di farina. Quello che, ad oggi, corrisponde ad un 33%. Ma dopo molteplici viaggi in Europa, si accorge che il pubblico estero apprezzava una tipologia di pasta all’uovo più leggera, morbida e bilanciata rispetto a quella della nostra tradizione.
    Nasce così l’idea di realizzare una linea di pasta con una percentuale inferiore di uova nell’impasto. Bontà di Fattoria è il nuovo brand targato Columbro: una pasta artigianale con un 20% di uova genuine, ideale per palati che apprezzano condimenti ricchi e saporiti.
    Concepita inizialmente per il mercato estero, diventa una ulteriore alternativa di qualità alla storica e tradizionale Iris – Pasta all’uovo. A distanza di pochi mesi e di richieste sempre crescenti, il Pastificio Columbro estende il suo laboratorio a 1200 mq.

  • 2000 - Non solo uovo. “Columbro. Le Specialità Italiane”

    Alla fine degli anni ’90, dopo anni di smodata ricerca su farine, uova, sapori e prototipi di tecnologie che potessero tradurre al meglio l’artigianalità della pasta tradizionale di Iris, Nicola Acrisio Columbro, spinto dalla stessa passione di sempre, inizia il nuovo millennio con un grande progetto ambizioso: mantenere l’unicità che contraddistingue una pasta di qualità e declinarla nella molteplicità di soluzioni fantasiose negli ingredienti e nei formati.
    Nasce la linea “Columbro. Le Specialità Italiane”.
    Più di 100 formati tra pasta corta, pasta lunga, pasta all’uovo, pastine e paste speciali al tartufo, ai funghi, allo zafferano, all’arancio, al limone, al nero di seppia…
    Più di 10 farine diverse tra grano duro, farro, khorasan, grano duro Cappelli, timilia, e tante altre tipologie di farine biologiche al 100%.
    Insieme ad esperti di settore, viene progettato e brevettato un impianto alimentare per la produzione di tagliatelle. 30 metri di tecnologia che non surriscalda l’impasto, al fine di ottenere un procedimento del tutto simile alla produzione artigianale. Il laboratorio, ad oggi, si espande fino a 4000 mq necessari per riempire le tavole e deliziare i palati di tutta Europa come in Svizzera, Spagna, Olanda, Francia, Belgio, Germania. e Inghilterra…
    Perché quando “Ogni nostro prodotto deve poter esser mangiato anche di miei figli”, allora puoi sentire tutta la passione e la tradizione dei prodotti del Pastificio Columbro.

  • 2014 – Non solo pasta. 1800 Pregiata Dimora.

    1800 Pregiata Dimora è il luogo dove le eccellenze e le tipicità alimentari della Valle del Metauro in provincia di Pesaro e Urbino trovano la loro dimensione ideale. Marmellate, confetture, salse, sughi, creme, vellutate. Un viaggio di sapori semplici e ricchi del gusto tipico delle materie prime coltivate con cura e senza alcun trattamento di pesticidi e disinfestanti.
    Da sempre, e in ogni suo prodotto, il Pastificio Columbro mette l’accento sulla qualità e la genuinità delle materie prime. Questa recentissima linea di specialità metaurensi vuol essere un tributo ai sapori di una volta, un ventaglio di primizie locali contenute in piccoli scrigni di vetro, senza l’aggiunta di conservanti, acidificanti o coloranti.
    Perchè dopo più di 40 anni di ostinata convinzione del valore aggiunto derivante da materie prime genuine e dall’artigianalità della tradizione, il Pastificio Columbro continua a tradurre la sua filosofia in prodotti di eccellenza.